luoghi romantici a napoli
in

I 5 luoghi romantici a Napoli per San Valentino

Alla scoperta dei luoghi più romantici del Golfo di Napoli dove trascorrere la festa degli innamorati e vivere momenti unici.

 

Ci sono tanti luoghi romantici a Napoli, dove trascorrere San Valentino, e per gli innamorati c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per chi, come me, non ama particolarmente questa ricorrenza, c’è però la voglia di vivere una giornata all’insegna del romanticismo in modo da allontanare per un po’ i pensieri legati alla pandemia che stiamo vivendo.

Proprio per il difficile momento storico, credo che chiunque, anche chi è single, abbia bisogno di ritagliarsi un momento per sé di pace e benessere.

Per questo motivo ho selezionato per voi 5 luoghi in cui innamorarsi a Napoli, scegliendoli tra i più romantici della città, da vivere in compagnia o da soli, o chissà magari con la possibilità di incontrare una persona speciale.

San Valentino al Castel dell’Ovo

Uno dei luoghi più romantici di Napoli, adatto per trascorrere il giorno di San valentino è il Castel dell’Ovo.

romanticismo al Castel dell'Ovo
Il ponte che collega via Partenope all’isolotto di Castel dell’Ovo

Il Castel dell’Ovo è uno dei castelli più antichi di Napoli (la città napoletana conta ben 7 castelli) che sorge sull’isolotto di Megaride. Secondo una leggenda le spoglie della sirena Parthenope furono portate proprio su questo isolotto, quando si tolse la vita per l’amore negatogli di Ulisse.

Il castello è costruito su tre livelli. L’unica strada interna attraversa la torre di Normandia, eretta da Guglielmo il Malo a difesa dell’isolotto. Passata la torre si accede agli edifici sacri, la Chiesa del Salvatore e la Chiesa di San Pietro, di cui restano poche tracce. Attraversare il castello, salendo i suoi piani, tra i cunicoli scavati nel tufo e le alte pareti medioevali, è alquanto suggestivo. Sembra di essere catapultati in un’altra epoca e di poter rivivere la storia dei sovrani di Napoli, delle leggende e delle meraviglie dei tempi andati.

Ma è sulle terrazze all’ultimo piano che il castello mostra il suo lato migliore. Affacciarsi al parapetto e guardare di sotto lo strapiombo del mare è un’emozione unica. Le onde si infrangono sugli scogli e si è travolti dal rumore assordante del mare, dallo strepitio dei gabbiani e tutto ciò che è attorno si annulla.

Dalle terrazze si può godere di una fantastica vista, non solo del golfo, ma dell’intera città, che offre uno dei suoi momenti migliori al tramonto, quando il sole cala lentamente regalando sfumature aranciate e violacee al cielo. Uno dei panorami più romantici che la città di Napoli sa dare.

 Borgo Marinaro

Il Castello è circondato da un piccolo porticciolo turistico che prende il nome di Borgo Marinaro, collegato alla terraferma da un ponte in pietra. Tra le piccole imbarcazioni si muove leggiadra la brezza marina che travolge la piccola baia dove si trovano tanti ristoranti e bar.

Dopo la visita al Castello, non c’è niente di meglio che accomodarsi ad uno di quei tavolini per un pranzo a base di pesce nei famosi ristoranti Zi Teresa o La Bersagliera.

Oppure si può sorseggiare un buon aperitivo, tra gli innumerevoli bar, circondati dalla cornice dell’alto bastione e del mare.

La romantica vista dalla Certosa di San Martino

Sulla sommità della collina vomerese, a dominare la città di Napoli, si erge la Certosa di San Martino con Castel Sant’Elmo.

 

romantico panorama dalla Certosa di San Martino
Panorama dalla Certosa di San Martino

La Certosa è un esempio di architettura e arte barocca, costituita da due chiese, tre chiostri e oltre 100 sale nelle quali è ospitato il Museo Nazionale di San Martino.

Le opere artistiche della città sono raccolte nelle diverse sale, a ricostruire lo sfarzo di Partenope, dai Borboni al periodo preunitario.

Oltre ad essere un luogo di interesse storico e culturale, la Certosa è un luogo di ritrovo, tra i più romantici della città.

Dinanzi alla Certosa si apre un grosso spiazzo, una sorta di terrazza da cui ammirare un incantevole panorama.

Da lì è possibile vedere non solo il mare, ma l’intero centro storico partenopeo, con le sue viuzze strette, “spaccanapoli” e il Vesuvio.

Proprio dalla grande terrazza panoramica  parte la Pedamentina, un sistema di discese e gradinate costituito da  414 scalini, risalente al XIV secolo, che collega la Certosa di San Martino con il centro storico di Napoli.

Si tratta di un luogo perfetto in cui passare una giornata romantica, magari pranzando al ristorante Renzo e Lucia o semplicemente sorseggiando una birra seduti su una panchina per perdersi nell’incanto del luogo.

Il Parco Virgiliano

Altro luogo incantevole che lascia a bocca aperta per i suoi splendidi scorci è il Parco Virgiliano.

veduta dal Parco Virgiliano
La vista delle isole dal Parco Virgiliano

Ci spostiamo nella zona di Posillipo, uno dei luoghi più rinomati della città Partenopea.

Il Parco è stato costruito nel ventennio fascista e ha cambiato diversi nomi: prima conosciuto come parco della Bellezza, poi come Parco delle Rimembranze a ricordo dei caduti delle guerra e infine con l’attuale nome.

La sua struttura a terrazze, disposte su un’area di 92.000 metri quadri, consente di abbracciare una vasta porzione del territorio partenopeo.

Ogni visitatore può ammirare, con un unico sguardo, la penisola sorrentina, le isole di Capri, di Procida e Nisida, Posillipo e l’intera Pozzuoli.

La fitta vegetazione rende piacevole una camminata romantica, alla scoperta dei suoi tanti angoli di verde e dei diversi scorci sul mare.

Inoltre, vi sono diversi punti di ristoro, dei piccoli chiostri dove acquistare snack e qualcosa da bere. Ma l’ideale, per passare una splendida giornata, è portarsi un bel telo ed organizzare un piccolo pic-nic, per un San Valentino bucolico, immersi nella natura.

 Marechiaro

Marechiaro deve la sua fama alla celebre canzone scritta da Salvatore di Giacomo, che comincia con la nota evocazione lunare, che fa innamorare persino i pesci:

“Quanno spónta la luna a Marechiare Pure li pisce nce fanno a ll’ammore” (Quando spunta la luna a Marechiaro, pure i pesci ci fanno l’amore).

panorama da marechiaro
La vista da Marechiaro

Pare che l’ispirazione l’abbia avuta guardando una piccola finestra affacciata sul mare. Oggi quella finestra è ancora lì, adornata da un garofano fresco.

Nel piccolo borgo di pescatori è possibile salire su una piccola imbarcazione e farsi accompagnare, in un suggestivo tour, alla scoperta di questo angolo di paradiso.

Tante, infatti, sono le attrazioni: dal famoso “Scuglione” di Marechiaro con una piccola spiaggetta libera, per poi raggiungere il Parco sommerso della Gaiola (area marina protetta) e il famoso edificio romano conosciuto come Palazzo degli Spiriti.

Un giro in barca con lo sfondo del Vesuvio e l’acqua cristallina che vi dondola, accompagnandovi in questi luoghi da sogno, è un’ottimo modo per festeggiare il giorno di San Valentino.

E se la gita in barca sollecita il vostro appetito non avete che da scegliere uno dei rinomati ristoranti del luogo, come Cicciotto a Marechiaro, A Fenestrella e Marechiaro proprio dove c’è la famosa finestra cantata da Di Giacomo e Al Faretto……ma avrete l’imbarazzo della scelta.

Il Vesuvio

Ebbene si, tra i luoghi del cuore, i luoghi romantici per eccellenza, non potevo non comprendere Sua Maestà il Vesuvio.

Vista dal Vesuvio
Il panorama dal Vesuvio

Molti potranno vederlo come un semplice vulcano pericoloso, pronto ad esplodere, ma è l’emblema della mia città, quello a cui volgo lo sguardo ogni volta che posso dire “sono di nuovo a casa”.

Il Vesuvio è casa!!!

Sul Vesuvio è possibile fare splendidi trekking a contatto con la natura.

Il Parco Nazionale del Vesuvio vanta ben 11 sentieri da percorrere con zaino in spalla, respirando l’aria salubre, inebriandosi del profumo delle ginestre immersi in un fitto sottobosco,e potendo ammirare da lontano l’intero golfo di Napoli

Se non volete trascorrere il giorno di San Valentino facendo trekking, potete sempre optare per uno dei tanti ristoranti o lounge bar che sorgono lungo le sue pendici.

Io vi consiglio il Cratere, l’Eden o la Terrazza due golfi, con panorami mozzafiato e in cui rifuggire dalle masse, così possiamo preservare il distanziamento sociale. Ma davvero non c’è che da scegliere.

Questi 5 luoghi, sono per me, i più romantici di Napoli, anche se non sono i soli.

La realtà è che ognuno di essi riesce a farmi sentire in pace, sia da sola che in compagnia: sono i luoghi in cui innamorarsi del mondo.

E voi? Quali sono i vostri luoghi romantici per eccellenza? Come trascorrerete il giorno di San Valentino?

 

 

 


Tagcloud:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

significato numero 1 nella smorfia napoletana

Significato del numero 1

Festa del Papà

Festa del papà e zeppole di San Giuseppe